Simplecryptoguide.com

Cos'è una Stablecoin?

Cos'è una stablecoin - Cos'è un Stablecoin?

Cos'è una stablecoin?

Gli Stablecoin sono beni digitali progettati per imitare il valore di fiat valute come il dollaro o l'euro. Permettono agli utenti di trasferire rapidamente e a buon mercato il valore in tutto il mondo, mantenendo la stabilità dei prezzi.
Criptovalute come Bitcoin e Ethereum sono noti per i loro volatilità quando viene valutato rispetto al fiat. Questo è prevedibile, dato che blockchain La tecnologia è ancora molto nuova e i mercati delle criptovalute sono relativamente piccoli. Il fatto che il valore di una criptovaluta non sia legato a nessun bene è interessante dal punto di vista del libero mercato, ma può essere ingombrante quando si tratta di usabilità.

Come mezzi di scambio, le criptovalute sono eccellenti dal punto di vista tecnologico. Tuttavia, le fluttuazioni del loro valore le hanno rese, in definitiva, investimenti altamente rischiosi e non ideali per effettuare pagamenti. Nel momento in cui una transazione viene regolata, le monete possono valere molto di più o di meno rispetto al momento in cui sono state inviate.

Ma le stablecoin non hanno questo problema. Questi asset vedono un movimento di prezzo trascurabile e seguono da vicino il valore dell'asset sottostante o della valuta fiat che emulano. Come tali, servono come beni rifugio affidabili in mezzo ai mercati volatili.

Ci sono diversi modi in cui una stablecoin può mantenere la sua stabilità. In questo articolo, discuteremo alcuni dei meccanismi utilizzati, i loro vantaggi e le loro limitazioni.

Come funzionano le stablecoin?

Ci sono alcune categorie di stablecoin, ognuna delle quali si occupa di fissare le proprie unità in modi diversi. Qui sotto ci sono alcuni dei tipi più comuni di stablecoin.

Fiat-backed stablecoins

Il tipo più popolare di stablecoin è quello che è direttamente sostenuto da valuta fiat con un rapporto 1:1. Chiamiamo queste stablecoin anche fiat-collateralized. Un emittente centrale (o una banca) tiene una quantità di valuta fiat in riserva ed emette una quantità proporzionale di token.

Per esempio, l'emittente può detenere un milione di dollari e distribuire un milione di token del valore di un dollaro ciascuno. Gli utenti possono scambiarli liberamente come farebbero con i token o le criptovalute, e in qualsiasi momento, i titolari possono riscattarli per il loro equivalente in dollari.

Qui c'è evidentemente un alto grado di rischio di controparte che non può essere mitigato: in definitiva, ci si deve fidare dell'emittente. Non c'è modo per un utente di determinare con sicurezza se l'emittente ha dei fondi in riserva. Nel migliore dei casi, la società emittente può tentare di essere il più trasparente possibile quando si tratta di pubblicare gli audit, ma il sistema è lontano da senza fiducia.
Binance offre due stablecoin che sono sostenuti da fiat - BUSD, mantenendo l'ancoraggio con il dollaro statunitense, e BGBP, che traccia la sterlina britannica.

Stablecoin sostenuti da criptovalute

Le criptovalute rispecchiano i loro fiat-backed con la differenza principale che la criptovaluta è usata come collaterale. Ma poiché la criptovaluta è digitale, contratti intelligenti gestire l'emissione di unità.
Le stablecoin sostenute da criptovalute sono minime per la fiducia, ma va notato che politica monetaria è determinato dagli elettori come parte del loro governance sistemi. Questo significa che non ti stai fidando di un singolo emittente, ma ti stai fidando del fatto che tutti i partecipanti alla rete agiranno sempre nell'interesse degli utenti.

Per acquisire questo tipo di stablecoin, gli utenti bloccano la loro criptovaluta in un contratto, che emette il token. Più tardi, per riavere il loro collaterale, pagano gli stablecoin nello stesso contratto (insieme a qualsiasi interesse).

I meccanismi specifici che fanno rispettare il peg variano in base ai disegni di ogni sistema. Basti dire che un mix di teoria dei giochi e gli algoritmi della catena incentivano i partecipanti a mantenere il prezzo stabile.

Stablecoin algoritmici

Le stablecoin algoritmiche non sono sostenute da fiat o criptovaluta. Invece, il loro peg è raggiunto interamente da algoritmi e contratti intelligenti che gestiscono la fornitura dei token emessi. Funzionalmente, il loro politica monetaria rispecchia da vicino quello usato da banche centrali per gestire le valute nazionali.
Essenzialmente, un sistema stablecoin algoritmico ridurrà il token fornitura se il prezzo scende al di sotto del prezzo della valuta fiat che segue. Se il prezzo supera il valore della valuta fiat, nuovi token entrano in circolazione per ridurre il valore dello stablecoin.
Potreste sentire questa categoria di token indicati come stablecoin non collateralizzati. Questo è tecnicamente scorretto, in quanto sono collateralizzati - anche se non nello stesso modo delle due voci precedenti. Nel caso di un evento del cigno neroLe stablecoin algoritmiche possono avere una sorta di pool di garanzie per gestire movimenti di mercato eccezionalmente volatili.

Casi d'uso Stablecoins

Le stablecoin collateralizzate sono di gran lunga le più comuni nella pratica. Esempi di queste monete includono USD Tether (USDT), Vero USD (TUSD), Paxos Standard (PAX), USD Coin (USDC), e Binance USD (BUSD). Tuttavia, ci sono anche istanze delle altre due categorie di cui sopra che sono attualmente disponibili sul mercato. Bitshares USD e DAI sono monete cripto-collateralizzate, mentre Carbon e (l'ormai defunto) Basis sono esempi di varianti algoritmiche.

Questa lista è lungi dall'essere esaustiva. Il mercato delle valute digitali stabili è ampio, come dimostra la proliferazione di centinaia di progetti stablecoin.

BUSD vs USDT

BUSD è una stablecoin sviluppata da Paxos in collaborazione con Binance. Paxos è anche emittente di altre stablecoins Paxos Standard (PAX), HUSD e PAX Gold (PAXG).

I BUSD sono approvati e regolati dal Dipartimento dei Servizi Finanziari dello Stato di New York e sono 100% sostenuti da dollari statunitensi detenuti in banche statunitensi assicurate dalla FDIC. Inoltre, una società di revisione (Withum) controlla mensilmente la BUSD per verificare se il denaro detenuto nelle banche corrisponde alla fornitura della BUSD, che potete controllare qui. D'altra parte, USDT non è regolarmente controllato. L'ultimo audit pubblicato sul sito di Tether risale al 2018, che è stato effettuato da Sporkin & Sullivan LLP. Ma pubblicano quotidianamente il valore delle loro riserve che può essere visto su questo pagina.

Un'altra differenza tra BUSD e USDT è che la riserva che sostiene USDT è tenuta in banche offshore che sono considerate meno affidabili. Ad oggi, ci sono state anche molte accuse su Tether, un riassunto può essere trovato qui.

Quindi si può dire che BUSD è più sicuro di USDT. Questo è effettivamente vero. Ma, se sei un trader medio, non ha davvero importanza se scambi la coppia BTC/BUSD o la coppia BTC/USDT.

Ma, se vuoi tenere davvero grandi somme di denaro sotto forma di stablecoin, tenere solo BUSD o dividere il denaro tra BUSD e USDT potrebbe essere un'idea migliore. Inoltre, scambiare futures con margine di moneta invece che con margine di USDT futures su Binance o altri scambi potrebbero essere più sicuri nel caso in cui un evento catastrofico relativo a Tether possa accadere.

A parte questo, non c'è davvero alcuna differenza tra BUSD e USDT. Se sei un trader medio, dovresti piuttosto cercare il volume, le opportunità di arbitraggio, ecc.

USDC vs USDT

Dopo USDT, USD Coin (USDC) è la più grande stablecoin per market cap. USDC è governato da Centre, un consorzio basato sull'adesione, di cui Circle e Coinbase sono membri fondatori.

Quindi USDC è fondamentalmente una stablecoin lanciata e governata da Circle e Coinbase. USDC è anche verificato mensilmente da una società di revisione, Grant Thornton LLP, proprio come BUSD. La società dietro USDC segue i regolamenti USA e lavora con banche e revisori stabiliti, cosa che non è il caso di Tether (USDT). Quindi USDC, proprio come BUSD, è più sicuro e più trasparente di USDT.

Se paragoniamo USDC a BUSD, entrambe le stablecoin sono in realtà piuttosto simili, in quanto entrambe seguono i regolamenti statunitensi e lavorano con banche e revisori statunitensi.

Di nuovo, se sei un trader, puoi scambiare entrambe le coppie USDC e USDT. Non ha molta importanza. Ma, se aprirai grandi posizioni sulle criptovalute, puoi preferire i prodotti a margine di moneta invece di quelli a margine di USDT. Inoltre, puoi tenere più di una stablecoin invece di dipendere da una sola per mitigare i rischi.

Stablecoins pro e contro

Il vantaggio principale delle stablecoin è il loro potenziale per fornire un mezzo di scambio che integra le criptovalute. A causa degli alti livelli di volatilità, le criptovalute non sono state in grado di raggiungere un uso diffuso in applicazioni quotidiane come l'elaborazione dei pagamenti. Fornendo livelli più alti di prevedibilità e stabilità, queste valute stabilizzate risolvono questo problema in corso.
Agendo come una salvaguardia contro la volatilità, le stablecoin possono anche essere in grado di svolgere un ruolo nell'integrazione delle criptovalute con i mercati finanziari tradizionali. Allo stato attuale, questi due mercati esistono come ecosistemi separati con pochissima interazione. Con una forma più stabile di valuta digitale disponibile, è molto probabile che le criptovalute vedranno un aumento dell'uso nei mercati dei prestiti e del credito che, fino ad ora, sono stati dominati esclusivamente da emissioni governative valute fiat.
Oltre alla loro utilità nelle transazioni finanziarie, gli stablecoin possono essere utilizzati da commercianti e investitori per coprire i loro portafogli. Assegnazione di una certa percentuale di un portafoglio in monete stabilizzate è un modo efficace per ridurre il rischio complessivo. Allo stesso tempo, mantenere un negozio di valore che possono essere utilizzati per acquistare altre criptovalute quando i prezzi scendono può essere una strategia efficace. Allo stesso modo, queste monete possono essere utilizzate per "bloccare" i guadagni ottenuti quando i prezzi salgono, senza la necessità di incassare.
Nonostante il loro potenziale per sostenere l'adozione diffusa delle criptovalute, le stablecoin hanno ancora alcune limitazioni. Le varianti Fiat-collateralizzate sono meno decentralizzate delle criptovalute ordinarie, poiché è necessaria un'entità centrale per detenere gli asset di supporto. Come per le criptovalute collateralizzate e non collateralizzate, gli utenti devono fidarsi della comunità più ampia (e della codice sorgente) per assicurare la longevità dei sistemi. Queste sono ancora nuove tecnologie, quindi avranno bisogno di un po' di tempo per maturare.

Anche se hanno alcuni svantaggi, le stablecoin sono una componente critica dei mercati delle criptovalute. Attraverso una varietà di meccanismi, queste valute digitali possono rimanere più o meno stabili a prezzi stabiliti. Questo permette loro di essere utilizzati in modo affidabile non solo come mezzi di scambio, ma come un rifugio sicuro per i commercianti e gli investitori.

Anche se inizialmente progettato per fornire ai commercianti uno strumento efficace per gestire il rischio, è chiaro che le applicazioni delle stablecoin si estendono ben oltre il trading. Sono uno strumento potente che potrebbe rafforzare lo spazio delle criptovalute nel suo complesso, servendo in casi d'uso in cui le alternative volatili non sono ideali.
Binance 10 - Cos'è un Stablecoin?

Mettilo su Pinterest