Simplecryptoguide.com

Informazioni sul rischio delle criptovalute

Ci sono diversi rischi associati alle criptovalute e al trading di criptovalute.
Nulla di quanto contenuto in questo sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di un fornitore di servizi terzo di acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale secondo le leggi sui titoli di tale giurisdizione. Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non si dovrebbe interpretare qualsiasi informazione o altro materiale come un consiglio legale, fiscale, di investimento, finanziario o altro. Alcuni dei link inclusi sono affiliati, fornendoti potenziali ricompense e sconti, e a noi una commissione.

Caratteristiche uniche delle criptovalute.

Le criptovalute non sono valuta legale nella maggior parte delle giurisdizioni, compresi, ma non solo, Gibilterra, Regno Unito e Stati Uniti, e non hanno valore intrinseco. Il prezzo delle criptovalute si basa sull'accordo delle parti di una transazione, che può o meno essere basato sul valore di mercato della criptovaluta al momento della transazione.

Volatilità dei prezzi.

Il prezzo di una criptovaluta si basa sul valore percepito della criptovaluta ed è soggetto a cambiamenti di sentimento, che rendono questi prodotti altamente volatili. Alcune criptovalute hanno sperimentato una volatilità giornaliera dei prezzi superiore a 20%.

Valutazione e liquidità.

Le criptovalute possono essere scambiate attraverso transazioni negoziate privatamente e attraverso numerosi scambi di criptovalute e intermediari in tutto il mondo, ognuno con il proprio meccanismo di prezzo e/o libro degli ordini. La mancanza di una fonte di prezzo centralizzata pone una varietà di sfide di valutazione. Inoltre, la liquidità dispersa può rappresentare una sfida per i partecipanti al mercato che cercano di uscire da una posizione, in particolare durante i periodi di stress.

Sicurezza informatica.

I rischi di sicurezza informatica delle criptovalute e dei relativi "portafogli" o scambi a pronti includono vulnerabilità di hacking e il rischio che i libri mastri pubblicamente distribuiti possano non essere immutabili. Un evento di cybersecurity potrebbe risultare in una perdita sostanziale, immediata e irreversibile per i partecipanti al mercato che commerciano criptovalute. Anche un evento minore di cybersicurezza in una criptovaluta può provocare una pressione al ribasso dei prezzi su quel prodotto e potenzialmente su altre criptovalute.

Mercato a pronti opaco.

I saldi delle criptovalute sono generalmente mantenuti come indirizzo sulla blockchain e vi si accede tramite chiavi private, che possono essere detenute da un partecipante al mercato o da un custode. Anche se le transazioni di criptovaluta sono tipicamente disponibili pubblicamente su una blockchain o un libro mastro distribuito, l'indirizzo pubblico non identifica il controllore, il proprietario o il detentore della chiave privata. A differenza dei conti bancari e di intermediazione, gli scambi di criptovalute e i depositari che detengono criptovalute non sempre identificano il proprietario. L'opacità del mercato sottostante o a pronti pone sfide di verifica delle attività per i partecipanti al mercato, le autorità di regolamentazione e i revisori e dà luogo a un maggiore rischio di manipolazione e frode, compreso il potenziale di schemi di Ponzi, negozi a secchiello e schemi di pump and dump, che possono minare la fiducia del mercato in una criptovaluta e incidere negativamente sul suo prezzo.

Scambi di criptovalute, intermediari e depositari.

Gli scambi di criptovalute, così come altri intermediari, depositari e venditori utilizzati per facilitare le transazioni di criptovalute, sono relativamente nuovi e in gran parte non regolamentati nella maggior parte delle giurisdizioni. L'opacità del mercato a pronti sottostante e la mancanza di supervisione regolamentare creano il rischio che uno scambio di criptovalute possa non detenere sufficienti criptovalute e fondi per soddisfare i suoi obblighi e che tale carenza possa non essere facilmente identificata o scoperta. Inoltre, molti scambi di criptovalute hanno sperimentato interruzioni significative, tempi di inattività e ritardi nell'elaborazione delle transazioni, flash crash, e possono avere un livello più elevato di rischio operativo rispetto ai futures regolamentati o agli scambi di titoli.

Paesaggio normativo.

Le criptovalute attualmente affrontano un panorama normativo incerto in molte giurisdizioni. Inoltre, molti derivati delle criptovalute sono regolati dalle disposizioni della legislazione nazionale e sovranazionale (cioè dell'UE) sui titoli; inoltre, alcune autorità di regolamentazione dei titoli statali hanno avvertito che molte offerte iniziali di monete rientrano probabilmente nella definizione di un titolo e sono soggette alle loro rispettive leggi sui titoli. Una o più giurisdizioni potrebbero, in futuro, adottare leggi, regolamenti o direttive che riguardano le reti di criptovalute e i loro utenti. Tali leggi, regolamenti o direttive possono avere un impatto sul prezzo delle criptovalute e sulla loro accettazione da parte di utenti, commercianti e fornitori di servizi.

Tecnologia.

La tecnologia relativamente nuova e in rapida evoluzione alla base delle criptovalute introduce rischi unici. Per esempio, una chiave privata unica è necessaria per accedere, usare o trasferire una criptovaluta su una blockchain o un libro mastro distribuito. La perdita, il furto o la distruzione di una chiave privata può comportare una perdita irreversibile. La capacità di partecipare ai fork potrebbe anche avere implicazioni per gli investitori. Per esempio, un partecipante al mercato che detiene una posizione in criptovaluta attraverso uno scambio di criptovalute potrebbe avere un impatto negativo se lo scambio non permette ai suoi clienti di partecipare a un fork che crea un nuovo prodotto.

Spese di transazione.

Molte criptovalute permettono ai partecipanti al mercato di offrire ai minatori (cioè le parti che elaborano le transazioni e le registrano su una blockchain o un libro mastro distribuito) una tassa. Anche se non è obbligatoria, una tassa è generalmente necessaria per garantire che una transazione sia prontamente registrata su una blockchain o un libro mastro distribuito. Gli importi di queste commissioni sono soggetti alle forze di mercato ed è possibile che le commissioni possano aumentare sostanzialmente durante un periodo di stress. Inoltre, gli scambi di criptovalute, i fornitori di portafogli e altri depositari possono applicare commissioni elevate rispetto ai depositari in molti altri mercati finanziari.

 

 

Mettilo su Pinterest